mercoledì 12 luglio 2017

Recensione "Un'occasione di seconda mano" di Heidi Cullinan e Marie Sexton


Dopo qualche giorno di pausa causa febbre, tornano le mie adorate recensioni e oggi vi parlo del romanzo Un'occasione di seconda mano scritto dalla coppia Heidi Cullinan e Marie Sexton.
Siete pronti per tornare a Tucker Springs?

Titolo: Un'occasione di seconda mano
Titolo originale: Second hand
Autore: Heidi Cullinan e Marie Sexton
Serie: Tucker Springs (#2)
Data pubblicazione: 10 Luglio 2017
Casa Editrice: Triskell Edizioni (Rainbow)
Traduzione: Raffaella Arnaldi
Genere: M/M (Contemporaneo)
Prezzo: €4.49
Formato: ebook
Pagine: 224
Dove comprarlo: Amazon

Paul Hannon si è trasferito a Tucker Springs per la sua fidanzata, ma lei lo ha lasciato con una casa troppo costosa da mantenere e un ripostiglio pieno di gadget inutili. Tutto ciò che Paul vorrebbe è tornare alla normalità, anche se non sa più bene cosa voglia dire questa parola. Un giorno, vagando per Tucker Springs alla ricerca di un regalo per riconquistare Stacey, incontra El Rozal, proprietario di un banco di pegni e cinico di prima categoria. El Rozal non è tipo da relazioni, specialmente con ingenui ragazzi etero che ancora si struggono per la loro ex. Certo, si guadagna da vivere occupandosi di roba scartata da altri, ma la definizione non include gli uomini. Eppure, quando Paul comincia a fare pulizia nella sua vecchia vita, impegnando arnesi da cucina che non ha mai realmente voluto possedere, El si scopre attratto da lui suo malgrado. I due non hanno niente in comune se non un passato pieno di delusioni. Non c’è ragione di pensare che possano stare insieme, ma secondo la filosofia di El, i rifiuti di un uomo sono il tesoro di un altro. Quando si tratta d’amore, El e Paul impareranno che seconda mano non vuole per forza dire seconda scelta.

Cosa ne penso...

La nuova vicenda ambientata a Tucker Springs ci narra la storia d'amore nata dall'incontro di due uomini completamente diversi che dall'amicizia passeranno all'amore superando parecchi ostacoli.
El, già conosciuto nel primo volume della serie, è il proprietario del banco di pegni della cittadina, è affascinante, sicuro di sé e adora crogiolarsi nei suoi vizi. Non crede nelle relazioni, ma nel momento in cui i suoi occhi incontrano quelli del timido "rosso", inizia a mettere in dubbio le sue convinzioni.
Era il suo viso ad affascinarlo, comprese El: il modo in cui si riusciva a vedere qualsiasi cosa gli passasse per le mente. Pensieri semplici, innocenti. (...) Peccato che lui non fosse tipo da relazioni sentimentali. Peccato che Paul fosse etero. Peccato che le relazioni non funzionassero mai, punto. El
Paul invece è una persona molto insicura, è appena stato scaricato dalla fidanzata per un altro uomo e sta decisamente toccando il fondo. 
Non avevo una ragazza né una moglie. Nessun lavoro degno di quel nome. Nessuna vita, tranne un'occasione di seconda mano che avevo estratto dai rottami di ciò che sarebbe dovuto essere. Paul
Il suo ego è stato calpestato sotto ai piedi in maniera brutale e l'essere trattato con sufficienza l'ha indotto a pensare di non essere abbastanza per nessuno.
Nonostante El viva seguendo la filosofia "di una botta e via", è parecchio attratto dall'altro uomo e riesce a vederlo davvero. Chissà che non sia proprio lui la soluzione a tutti i problemi del nostro caro Paul.
Per lui, la vera attrazione non era questione di età, stazza o colore dei capelli. Era più complicato. Era attratto dai modi gentili e da una certa vulnerabilità, e la verità era che Paul abbondava di entrambe le cose. Da giorni El non pensava ad altro: ai suoi occhi smarriti e a quel naso lentigginoso, che lo facevano sorridere. El
Mi sono dilungata particolarmente su questa parte perché vorrei sottolineare e farvi notare la bellezza di questi due protagonisti. Ognuno ha le sue paure, magari alcune più evidenti di altre, ma ci sono e grazie alla presenza e vicinanza l'uno dell'altro riescono ad affrontarle e a superarle.
L'amore è la soluzione alla maggior parte dei problemi e aiuta a guarire tutte le ferite.
Preparatevi a immergervi in una storia dolce, ma non stucchevole, con due protagonisti impossibili da non amare, caratterizzati davvero bene e con una buona dose di introspezione che ci permette di approfondire molto la loro conoscenza. 
La parola d'ordine del romanzo è riscatto e attraverso il punto di vista alternato di El e Paul li accompagniamo alla scoperta di loro stessi e dell'amore.
Lo stile delle autrici è scorrevole, fresco, semplice e immediato, non si perdono in descrizioni o discorsi inutili al fine dello sviluppo della vicenda. Ho letto questo romanzo in poche ore, mi ha catturata subito e la curiosità era così alta da tenermi incollata al lettore fino all'ultima pagina.
Il tema ricorrente, come per Farsi forza, è quello di incontrare dei protagonisti che non hanno ancora le idee del tutto chiare sulla propria sessualità, ma che con la giusta spinta riescono a trovare la propria strada. In questo caso non parlerei affatto di "gay for you" perché approfondendo la conoscenza di Paul si scoprono informazioni che ribaltano completamente le prime impressioni. 
Mi ha stupito la presenza di due famiglie amorevoli che accettano l'omosessualità dei figli senza tanti problemi e penso sia uno dei rari casi in cui non sia presente qualche stronzo omofobo che rovini la vita ai protagonisti. Non ne ho decisamente sentito la mancanza perché una storia può essere valida anche senza drammi.
All'inizio avrei tagliato qualche scena, ritenuta da me superflua, riguardante la famiglia di El, ma alla fine mi sono resa conto che ogni dettaglio non è messo a caso e anzi ha un'influenza importante per le scelte e la maturazione del protagonista.  
Di sicuro avrei desiderato un pochino più di spazio alla storia d'amore che si sviluppa principalmente alla fine del romanzo, ma è un appunto di poca importanza perché si tratta comunque di una lettura consigliatissima che vi farà sognare a occhi aperti.
Non vedo l'ora di leggere il prossimo volume incentrato su Denver, il migliore amico di El, e anche la storia del veterinario Nick.
Spero che anche il terzo capitolo venga tradotto altrettanto velocemente come è successo in questo caso. Triskell Edizioni ci vizia sempre troppo e sono sicura che non ci deluderà nemmeno questa volta!

That's amore

Bollente


Serie "Tucker Springs" 
01. Farsi forza (L.A. Witt)
02. Un'occasione di seconda mano
03. Dirty laundry (inedito in Italia) (Heidi Cullinan)
04. Covet thy neighbor (inedito in Italia) (L.A. Witt)
05. Never a hero (inedito in Italia) (Marie Sexton)
06. After the fall (inedito in Italia) (L.A. Witt)
07. It's complicated (inedito in Italia) (L.A. Witt)


2 commenti:

  1. Io adoro Paul, per la sua ingenuità e l'insicurezza si ritrova in situazioni assurde. Devo ammettere che in un paio di occasioni non riuscivo a smettere di ridere. El a volte mostra un lato dolce, ci è voluto un po' per aprirsi.
    Sono d'accordo con te, le scene con la famiglia servono a mostrare il cambiamento di El. Per quanto riguarda Paul e la sua sessualità, ci sono molte cose che generano dubbi, basta leggere la descrizione di Nick.
    Anche io non vedo l'ora di leggere la storia di Denver, Seth, Nick e gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente, come sempre, siamo sulla stessa lunghezza d'onda!

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!