lunedì 3 luglio 2017

Recensione "L'angelo custode" di Sara Neptune


Trattandosi di un racconto sarà più che altro una recensione lampo, ma ci tenevo a farvi sapere il mio pensiero su L'angelo custode di Sara Neptune

Titolo: L'angelo custode
Autore: Sara Neptune
Data pubblicazione: 30 Giugno 2017
Casa Editrice: Autopubblicato
Formato: ebook
Prezzo: €0.99 o 0.00 con KU
Pagine: 18
Dove comprarlo: Amazon


Da piccolo mi hanno insegnato che ogni persona ha accanto a sé un angelo custode, che la tutela, la protegge e la guida sulla retta via, allontanandola dai peccati. 
Crescendo ho iniziato a credere che quelle parole fossero una bella favola per bambini, però mi sono dovuto ricredere, perché ora sono io stesso un angelo custode. 
Ancora mi chiedo come sia possibile che io, l’essere più peccaminoso che possa esistere – almeno per quanto dicono i miei genitori – sia diventato un angelo. Ho sempre pensato che, dopo la mia morte, sarei andato a marcire per sempre all’inferno, ho sempre creduto che l’omosessualità fosse uno dei peccati più gravi del mondo, che la punizione divina si sarebbe abbattuta su di me nel momento stesso in cui avessi lasciato la vita terrena. Invece, non so perché, Lui ha voluto darmi una seconda possibilità, mi ha dato il permesso di purificare il mio spirito, diventando l’angelo custode di una persona. 
Di quella persona.


Cosa ne penso...

18 pagine sono poche, ma possono essere abbastanza per comunicare delle belle emozioni al lettore e farlo commuovere. Proprio in questo sta la bravura dell'autore.
Ho letto questo racconto in un soffio, senza sapere cosa aspettarmi e devo dire che ne sono rimasta colpita positivamente.
La dolcezza e la delicatezza della narrazione sono lampanti, la storia è toccante e nonostante sia piuttosto breve è inevitabile affezionarsi ai protagonisti. 
La loro vicenda è molto romantica e vi entrerà sotto pelle, soprattutto perché tocca un tema vicino a chiunque. Chi non vorrebbe essere l'angelo custode della persona che ama e poterla poi riabbracciare?
Nel mio caso si potrebbe dire "ti piace vincere facile" perché questo rappresenta uno dei miei più grandi desideri e l'autrice, in un certo senso, ha avuto la strada spianata con la sottoscritta.
Diciamo che si tratta pur sempre di una racconto fantasioso perché, seppur uno ci speri, è raro che un finale di questo tipo possa avverarsi. Tuttavia sognare è anche un po' lo scopo della lettura, giusto?
Lo stile è scorrevole, intrigante e il testo è semplice, ma curato. Si tratta della mia prima esperienza con questa autrice, ma di sicuro non sarà l'ultima.
Se cercate del "ballo orizzontale" non lo troverete di certo qui dato che non si va oltre a qualche bacetto.
Ammetto che mi sarebbe piaciuto un ulteriore approfondimento su alcuni aspetti perché i protagonisti e la storia sono assolutamente promettenti.
Lettura promossa e consigliata

Promosso!

Freddo

4 commenti:

  1. Ero curiosa di leggerlo, con la tua recensione sono ancora più ispirata, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ci mancherebbe! Spero piaccia anche a te, fammi sapere ;)

      Elimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!