domenica 29 dicembre 2019

Recensione "Come anima mai" di Rossana Soldano


Lessi Come anima mai di Rossana Soldano ai tempi della sua pubblicazione, ma combaciò con l'inizio di un periodo piuttosto brutto per me. Questa lettura è stata una piccola luce in un mare di grigio e finalmente riesco oggi a parlarvene... 

Titolo: Come anima mai
Autore: Rossana Soldano
Data pubblicazione: 9 Maggio 2019
Casa Editrice: Hope Edizioni
Genere: M/M (Storico)
Prezzo: €4.99 (ebook) - €17.50 (cartaceo)
Pagine: 680
Dove comprarlo: Amazon

Inghilterra, 1936. 
Lewis Ellsworth, figlio del Duca di Buccleuch, è attento a tenere i suoi incontri sessuali lontano dagli ambienti aristocratici. All’inizio del suo secondo anno a Cambridge, però, scopre che il ragazzo con cui si è intrattenuto in un pub è uno studente del suo stesso college. Intelligente, affascinante ed eccentrico, William Chase entra nella sua vita come un tornado, scuotendo certezze e intenzioni. 
Due studenti privilegiati, colti e raffinati, ubriachi di arte e letteratura, ebbri di emozioni e ambizioni. Ma in una società in cui persino al Re non è permesso scegliere di chi innamorarsi, Lewis e William vivono un amore diverso, vietato e voluto, doloroso e intenso, nascosto agli occhi del mondo. 
Una storia fatta di coraggio, segreti, passione e contrasti, di crescita e conflitto, alla ricerca di una Wonderland nascosta dietro specchi di ipocrisia. Due vite che si incrociano e si salvano, due anime destinate a perdersi e a rincorrersi sullo sfondo dell’Europa del secolo scorso, un’Europa controversa e stuprata dalla guerra, in cui l’amore crea più scandalo dell’odio, in cui credere alle favole sembra quasi impossibile, ma è l’unica via d’uscita. 
Perché, forse, Wonderland non è un dove, ma un quando. 

Ci rincorrevamo come sabbia in una clessidra e niente si andava a perdere mai; pieni, davvero, solo se insieme. 

Solo che allora, stretta nei nostri corpi, la felicità pensavamo di poterla tenere con noi per sempre, marchiandocela addosso come l’amore sulla vita.

Cosa ne penso...

Come anima mai è senza alcun dubbio uno dei libri più belli che io abbia mai letto, tra l'altro uno storico, genere che leggo raramente e che ha fatto un miracolo con la sottoscritta. Siamo di fronte a pura poesia, dal contenuto allo stile unico ed evocativo che ti incatena alle pagine fino alla fine, per non parlare dei numerosi passaggi così belli da avermi fatto "evidenziare" mezzo libro. Non potevo rischiare di dimenticare parole così perfette ed emozionanti. Citazioni che tuttora leggo e mi fanno sognare come la prima volta.
Mi sorrise. Senza imbarazzo o ironia. Certi sorrisi tolgono il respiro. Lui, con un sorriso, toglieva la vita. Semplicemente, dopo, non era più la tua.
Questo romanzo è di una profondità e meraviglia disarmanti, le mie parole non saranno mai abbastanza per descrivere tutto ciò che mi ha trasmesso.
Il viaggio in compagnia di Lewis e Will è tutt'altro che semplice, siamo nell'Inghilterra degli anni '30 e innamorarsi di un altro uomo non è contemplato, anzi ti porterebbe alla gogna "senza passare dal via". Amarsi è un lusso che due uomini non possono proprio permettersi.
«Mi vengono dei dubbi sull'esistenza di Dio. Poi ti guardo e penso che per forza debba esistere un Dio, perché la Natura non può essere tanto diabolica da creare qualcosa di così bello e proibirlo.»
«Oh, Lewis, esci da Wonderland! Non esiste nessun angolo di mondo in cui ciò che siamo ci viene perdonato.» «E, allora, perché mi chiedi di credere nelle favole?» «Perché forse Wonderland non è un dove, ma un quando.»
L'autrice ci permette di vivere questo mondo con estrema realisticità e non ci risparmia le innumerevoli sofferenze a cui vanno incontro i protagonisti. La sua bravura nel comunicare i sentimenti, le sensazioni, le emozioni fa venire la pelle d'oca. 
Il lettore affianca la coppia dal loro primo incontro come studenti del college all'età "adulta" e tutte le difficili scelte che ne derivano. La narrazione si estende su un arco temporale consistente, circa dieci anni per la parte più corposa, ed è affidata alla voce di Lewis, più alcuni espedienti (lettere, pagine di diario... ) che impreziosiscono ulteriormente il libro e ne snelliscono la lettura. 
La caratterizzazione dei personaggi è sublime, anche se Will, proprio come per Lewis, rimarrà un mistero per gran parte del romanzo. Si tratta di un personalità complessa e non possiamo immaginare nemmeno quanto finché non arriva il colpo di scena che ci toglie il terreno sotto ai piedi e ogni certezza vola fuori dalla finestra. 
Lo sviluppo degli eventi è orchestrato egregiamente in un quadro generale che sprizza angst da tutti i pori. Quello tra i due uomini è un amore impossibile ostacolato da un milione di fattori dai quali non si vede via di scampo
Ogni volta che pensavo a Will Chase, era troppo. Che lui fosse troppo. Che non sarei stato capace di non perdere completamente la testa e che la nostra rimaneva una relazione senza scampo. Eppure, nonostante questo, non riuscivo a immaginare le possibilità di non viverla.
Non abbiamo a che fare con il classico romanticismo a cui siamo abituati, ma ci viene comunque raccontato un amore senza precedenti che va oltre il tempo e i confini del corpo.
Come corpo eravamo ancora singoli, come anima mai.
Le emozioni provate sono innumerevoli, è semplicissimo sintonizzarsi sulla lunghezza d'onda dei protagonisti e ogni colpo inferto, ogni gioia, ogni paura diventano le nostre. Il cuore viene fatto a brandelli, dilaniato e quando sembra che possa "guarire" si ricomincia da capo in un turbine di sensazioni reali e palpitanti.
Era questo che facevamo: ci amavamo e ci odiavamo della stessa identica passione.
Sembra quasi impossibile vedere la luce in fondo al tunnel, ma voi tuffatevi lo stesso in questa esperienza perché sarà una delle più belle nella vostra vita di lettori.
Come potevo pensare di guardare e riconoscere lo stesso mondo di prima, dopo aver amato in quel modo? Come potevo immaginare di tornare a vivere una vita qualsiasi dopo quello, dopo di lui? Come potevo pensare di essere la stessa persona? Mi aveva cambiato nome e marchiato l'anima.
Le incazzature, scusate non potevo usare altro termine, sono infinite e spessissimo ci si trova in disaccordo con le scelte dei nostri compagni di avventura, ma se filasse tutto liscio che gusto ci sarebbe?
Non so nemmeno se questa recensione abbia un filo logico, ma ho preferito dar voce al mio cuore in totale libertà. Il mio rating abituale arriva fino ad un massimo di cinque arcobaleni, ma in questo caso non posso far altro che darne sei che valgono per un milione. Magari non sarà il libro della mia vita, ma per il momento occupa di sicuro il podio.
Certi sorrisi tolgono il respiro. Lui, con un sorriso, toglieva la vita. Oppure, semplicemente, te la restituiva.


Una costellazione di arcobaleni

Inizia a fare molto caldo


Ringrazio la CE Hope Edizioni per avermi omaggiato di una copia ARC digitale in anteprima del romanzo!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!