sabato 24 ottobre 2020

Review Party "In fuga da Houdini" di Kerri Maniscalco


Siete pronti ad imbarcarvi insieme a Audrey Rose e Thomas sulla RMS Etruria?
 Scopriamo insieme la loro nuova avventura in In fuga da Houdini!
P.S. questa edizione contiene anche il racconto lungo La nascita del Principe Oscuro.

Titolo: In fuga da Houdini
Titolo originale: Escaping fron Houdini
Autore: Kerri Maniscalco
Serie: Sulle tracce di Jack Lo Squartatore (#3)
Data Pubblicazione: 15 Settembre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Thriller - Storico - Fantasy
Prezzo: €10.99 (ebook) - €22.00 (cartaceo)
Pagine: 552
Dove comprarlo: Amazon

Audrey Rose Wadsworth e il suo assillante compagno, Thomas Cresswell, si imbarcano sulla lussuosa RMS Etruria, diretti alla loro prossima meta, l'America. La settimana di spettacoli circensi che allieterà la traversata - compresa l'esibizione di un giovane e promettente artista della fuga - sembra la distrazione ideale prima del tetro incarico che li attende oltreoceano. Ma presto il viaggio si trasforma in un festival degli orrori quando, una dopo l'altra, giovani donne vengono trovate morte. Per Audrey Rose, il Circo al chiaro di luna - con i suoi numeri inquietanti e i personaggi grotteschi - si trasforma in un incubo e la fa tornare alla sua ossessiva ricerca di risposte. Gli indizi sull'identità di una delle vittime sembrano condurre a qualcuno a cui Audrey Rose vuole molto bene: riuscirà la ragazza a fermare il misterioso assassino prima del suo terrificante gran finale?

Cosa ne penso...

Dalla Londra Vittoriana di Sulle tracce di Jack Lo Squartatore, siamo "volati" in Romania Alla ricerca del Principe Dracula e ora salpiamo per l'America a bordo della nave RMS Etruria.
Come ormai avrete ben capito per Audrey Rose non c'è luogo privo di misteri e omicidi quindi nemmeno questa volta potrà godersi in pace il viaggio verso New York. 
Gli spettacoli del Circo al chiaro di luna si tingeranno presto di rosso e i nostri protagonisti saranno coinvolti in nuove intriganti indagini.
Anche questa volta il romanzo si contraddistingue per un ottimo worldbuilding. L'ambientazione circense rende l'atmosfera magica e le ombre che aleggiano sulla nave le donano un bel tocco tenebroso
Realtà e leggenda si mixano in un vortice di suspense che tiene incollati fino all'ultima pagina. La sapiente penna della Maniscalco rapisce il lettore e lo trasporta sull'Etruria insieme ai protagonisti, le sorprese sono dietro l'angolo e non si tira il famoso sospiro di sollievo se non proprio alla fine.
Il rapporto che lega Audrey e Thomas è uscito ancora più saldo dal precedente volume, in questo capitolo invece il terreno inizia un po' a crollare sotto ai loro piedi. Certo, le relazioni si costruiscono anche su alti e bassi tuttavia non ho trovato indispensabile questa virata dell'autrice. Rimango volutamente sul vago per non spoilerare nulla.

giovedì 22 ottobre 2020

Review Party "La Guerra dei Papaveri" di R.F. Kuang

  

Finalmente arriva anche la mia recensione de La Guerra dei Papaveri (R.F. Kuang) pubblicato da Mondadori in una splendida veste arancio.

Scopriamo insieme cosa mi ha trasmesso la lettura di questo romanzo!

Titolo: La Guerra dei Papaveri
Titolo originale: The Poppy War
Autore: R.F. Kuang
Data Pubblicazione: 13 Ottobre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Fantasy
Prezzo: €9.99 (ebook) - €22.00 (cartaceo)
Pagine: 516
Dove comprarlo: Amazon

Orfana, cresciuta in una remota provincia, la giovane Rin ha superato senza battere ciglio il difficile esame per entrare nella più selettiva accademia militare dell'Impero. Per lei significa essere finalmente libera dalla condizione di schiavitù in cui è cresciuta. Ma la aspetta un difficile cammino: dovrà superare le ostilità e i pregiudizi. Ci riuscirà risvegliando il potere dell'antico sciamanesimo, aiutata dai papaveri oppiacei, fino a scoprire di avere un dono potente. Deve solo imparare a usarlo per il giusto scopo.

Cosa ne penso...

Entrare nell'accademia militare è per Rin un obiettivo primario, il passo che le donerà, in un certo senso, la libertà
Il percorso intrapreso però non è certo una passeggiata e gli ostacoli da superare sono numerosi. Riuscirà la nostra protagonista ad un uscirne vittoriosa?
La narrazione è avvincente, adrenalinica e coinvolgente al punto da divorare in un battito di ciglia le sue 500 (e passa) pagine. La prima parte probabilmente può apparire un pochino più lenta, ma ci permette di ambientarci, mentre la seconda è decisamente più dinamica.
Per destreggiarsi nella realtà ideata dalla Kuang e comprendere appieno tutte le dinamiche bisogna prestare moltissima attenzione alla lettura. Dal punto di vista storico è ben delineata e contestualizzata, vengono miscelati elementi fantastici con altri più realistici o comunque ispirati ad eventi realmente avvenuti. 
L'autrice non perde l'occasione di affrontare tematiche delicate, di grande impatto e importanza e lo fa senza filtri. Alcune scene possono risultare forse un po' "crude", tuttavia risultano perfette per descrivere al meglio l'Universo in cui siamo catapultati. La vita di Rin non ha niente di semplice e il mondo in cui deve destreggiarsi è alquanto spietato.

martedì 20 ottobre 2020

Review Party "Ragazzi della tempesta" di Elle Cosimano

Ragazzi della tempesta di Elle Cosimano è uscito proprio oggi grazie a Rizzoli e potevo forse lasciami sfuggire l'occasione di leggerlo per voi in anteprima?

Titolo: Ragazzi della tempesta
Titolo originale: Seasons of the Storm
Autore: Elle Cosimano
Serie: Ragazzi della tempesta (#1) 
Data Pubblicazione: 20 Ottobre 2020
Casa Editrice: Rizzoli
Genere: Fantasy - YA (M/F)
Prezzo: €9.99 (ebook) - €17.00 (cartaceo)
Pagine: 544
Dove comprarlo: Amazon

In una gelida notte d'inverno, Jack Sommers è chiamato a scegliere tra vivere per sempre, secondo le antiche leggi magiche di Gaia, o morire. Jack sceglie di vivere e in cambio da quel momento in poi sarà un Inverno. Come le altre Stagioni, ogni anno Jack deve dare la caccia e uccidere chi viene prima di lui. Le leggi di Gaia sono chiare: l'Inverno uccide l'Autunno, l'Autunno uccide l'Estate, l'Estate uccide la Primavera, la Primavera uccide l'Inverno. Questo significa che Jack uccide Amber. Amber uccide Julio. Julio uccide Fleur. E Fleur uccide Jack. Sono tutti addestrati a cacciare e uccidere, e tutti a turno muoiono. Ma quando Jack e Fleur - Inverno e Primavera - sono attratti l'uno dall'altra contro ogni buon senso e regola della natura, la legge spietata che governa le loro vite eterne a un tratto diventa qualcosa di personale e di doloroso. Fleur verrà bandita per sempre, se insieme non troveranno il modo per fermare il ciclo naturale delle cose. Quando le quattro Stagioni si coalizzano, mettendo a rischio la loro immortalità in cambio di amore e libero arbitrio, la loro fuga attraverso il Paese li condurrà in un luogo in cui saranno costretti a difendersi contro un creatore che vuole annientarli.

Cosa ne penso...

In Ragazzi della tempesta le stagioni prendono vita e si incarnano in quattro giovani ragazzi costantemente in lotta l'uno con l'altro. Fantasia e realtà trovano terreno comune nella motivazione che spinge l'Inverno ad uccidere l'Autunno, la Primavera ad uccidere l'Inverno e così via... come potrebbe altrimenti avvenire il cambio di stagione?
Nessuno però si aspetta che esse abbiano dei sentimenti ed è proprio qui che scatta la novità e l'originalità dell'autrice.
Il mondo creato dalla Cosimano è dettagliato e perfettamente logico, ad ogni azione segue una conseguenza, bella o brutta che sia e ci viene spiegato nella parte iniziale del libro. Nella seconda invece, la fase di "ribellione", si entra nel vivo della vicenda e ci troviamo ad affiancare i quattro protagonisti (e non solo) nella fuga che mette in pericolo la loro immortalità, ma che potrebbe cambiare definitivamente il loro futuro.
Ho la testa che galleggia. Fisso l'orizzonte sopra la sua spalla solo per impedirmi di cadere. Solo trovarmi così vicino a lei mi fa bruciare, e guardarla negli occhi è troppo difficile. Un soffio di vento le solleva i capelli rosa, e il colore si mescola alla luce rossa della trasmittente al suo orecchio e al bagliore arancione-sanguigno che illumina le colline ai piedi della montagne della Virginia, alle sue spalle. Bellissima. Come se fosse uscita da un sogno delirante.
L'amore, come sempre, muove ogni cosa ed è proprio la causa della "rivoluzione" di Jack, Fleur, Amber e Julio, rispettivamente Inverno, Primavera, Autunno ed Estate. Tutti i personaggi sono caratterizzati in modo soddisfacente e anche se abbiamo modo di "vedere il mondo" solo attraverso gli occhi di due di loro, riusciamo comunque a farci un'idea piuttosto precisa della personalità di ciascuno.

mercoledì 14 ottobre 2020

Review Party "Le Diecimila Porte di January" di Alix E. Harrow

 

Avete voglia di viaggiare alla scoperta di innumerevoli mondi? Allora non potete lasciarvi scappare Le Diecimila Porte di January (Alix E. Harrow) pubblicato ieri da Mondadori.

Scopriamo insieme cosa mi ha trasmesso la lettura di questo romanzo!

Titolo: Le Diecimila Porte di January
Titolo originale: The Ten Thousand Doors of January
Autore: Alix E. Harrow
Data Pubblicazione: 13 Ottobre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Fantasy
Prezzo: €9.99 (ebook) - €20.00 (cartaceo)
Pagine: 396
Dove comprarlo: Amazon

Estate 1901. Un'antica dimora nel Vermont, piena di cose preziose e sorprendenti. La più peculiare è forse January Scaller, che vive nella casa sotto la tutela del facoltoso signor Locke. Peculiare e atipica, almeno, è come si sente lei: al pari dei vari manufatti che decorano la magione è infatti ben custodita, ampiamente ignorata, e soprattutto fuori posto. Suo padre lavora per Locke, va in giro per il mondo a raccogliere oggetti "di un valore singolare e unico", e per lunghi mesi la ragazzina rimane nella villa ridondante di reperti e stranezze, facendo impazzire le bambinaie e, soprattutto, rifugiandosi nelle storie. È così che, a sette anni, January trova una porta. Anzi, una Porta, attraverso cui si accede a mondi incantati che profumano di sabbia, di antico e di avventura... Sciocchezze da bambini. Fantasie assurde, le dicono gli adulti. E January si impegna con tutta se stessa per rinunciare a quei sogni di mari d'argento e città tinte di bianco. Per diventare grande, insomma. Fino al giorno in cui, ormai adolescente, non trova uno strano libriccino rilegato in pelle, con gli angoli consumati e il titolo stampigliato in oro semiconsunto: "Le diecim por". Un libro che ha l'aroma di cannella e carbone, catacombe e terra argillosa. E che porta il conforto di storie meravigliose nel momento in cui January viene a sapere che il padre è disperso da mesi. Probabilmente morto. Così la ragazza si tuffa in quella lettura che riaccende il turbine di sogni irrealizzabili. Ma lo sono davvero? Forse basta avere il coraggio di inseguirli, quei sogni, per farli diventare realtà. Perché pagina dopo pagina January si accorge che la vicenda narrata sembra essere indissolubilmente legata a lei...

Cosa ne penso...

Sin dalle prime pagine ci appare chiaro che January è un'anima ribelle, potranno imporle regole e buona educazione, ma lei brama la libertà. La sua curiosità la porta, già da bambina, ad avventurarsi e vedere oltre ciò che appare e che la società impone. 
Durante la lettura abbiamo modo di immergerci in tantissimi mondi da visitare e vivere, diecimila storie e realtà che si celano dietro a delle Porte impossibili da non aprire. Le Diecimila Porte di January è un po' come una matrioska, innumerevoli storie dentro la storia dove immaginazione e fantasia trovano la loro massima espressione
Noi appassionati lettori possiamo trovare un'anima affine in January e nella sua passione per la lettura vista come un rifugio e un modo per viaggiare in mondi sconfinati. Il potere delle parole assume in questo libro un volto nuovo e importante. 
“Se trattiamo le storie come siti archeologici e rimuoviamo con grande cura la polvere dai vari strati che le rivestono, scopriamo che a un certo livello c'è sempre una porta. Un punto che separa il qui e il lì, noi e loro, l'ordinario e il magico. Ed è proprio nei momenti in cui le porte di aprono e in cui le cose finiscono tra i mondi che nascono le storie.”
La narrazione è scorrevole, fresca e pulita. Nella prima parte magari si impiega un pochino ad ingranare, ma una volta preso il via il coinvolgimento è assicurato. Ho apprezzato particolarmente l'ambientazione e la cura dei dettagli, senza sforare mai nel “pesante”, messa in campo dall'autrice. 
Nel corso della vicenda vengono trattate anche tematiche importanti come ad esempio la discriminazione razziale, January è la rappresentazione anche “esterna” di qualcosa di “diverso”, il colore della sua pelle e i suoi occhi mettono in allarme gli estranei. La sua solitudine in una casa colma di persone rimbomba come non mai e la mancanza del padre la portano ad accontentarsi di un mero sostituto nonché a cercare di assecondarlo per non essere “lasciata indietro”.

giovedì 8 ottobre 2020

Review Party "Guida ai pizzi e alla pirateria per giovani gentildonne" di Mackenzi Lee

  

Dopo avervi parlato (QUI) di Guida ai vizi e alle virtù per giovani gentiluomini (Mackenzi Lee), ci concentriamo oggi sul secondo romanzo posto nello stesso volume: Guida ai pizzi e alla pirateria per giovani gentildonne.

Titolo: Guida ai vizi e alle virtù per giovani gentiluomini (fronte)
Guida ai pizzi e alla pirateria per giovani gentildonne (retro)
Titolo originale: The Gentleman's Guide to Vice and Virtue
The Lady's Guide to Pettycoats and Piracy
Autore: Mackenzi Lee
Serie: Montague Siblings (#1-2)
Data Pubblicazione: 29 Settembre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Storico - YA
Prezzo: €12.99 (ebook) - €28.00 (cartaceo)
Pagine: 864
Dove comprarlo: Amazon

"Guida ai vizi e alle virtù per giovani gentiluomini". Henry "Monty" Montague è nato per essere un gentiluomo, ma né i collegi più esclusivi d'Inghilterra né la disapprovazione del padre sono riusciti a imbrigliare le sue passioni: il gioco, il buon vino, e l'amore di una donna. O di un uomo. Monty si è infatti innamorato perdutamente del suo migliore amico, Percy, con il quale parte per il Grand Tour: un ultimo anno di fuga e di follie edonistiche prima di assumersi le sue responsabilità di lord. Ma un'incauta decisione trasformerà quel viaggio in una caccia all'uomo attraverso l'Europa, mettendo in discussione tutto il mondo di Monty. 
"Guida ai pizzi e alla pirateria per giovani gentildonne". Felicity Montague ha due obiettivi nella vita: evitare il matrimonio con Callum Doyle e iscriversi alla facoltà di medicina, riservata agli uomini. Una speranza però c'è: l'eccentrico dottor Alexander Platt sta cercando assistenti. Felicity dovrebbe recarsi da lui in Germania, ma non ha i soldi per il viaggio. Fortunatamente una donna misteriosa si offre di pagarglielo, purché la porti con sé travestita da sua cameriera. Quali sono i veri motivi di tanta insolita generosità?

Cosa ne penso...

Come vi avevo anticipato alla fine della recensione del primo volume, questo capitolo è incentrato su Felicity, la sorella di Monty.
Abbiamo adocchiato questo personaggio durante il Grand Tour, dato che ha accompagnato Monty e Percy, e ora è protagonista di una storia tutta sua. 
Felicity è lontana dalla tipica donna dell'800, lei brama l'indipendenza, ma soprattutto la conoscenza. Inseguire il suo sogno di diventare Medico la porta ad affrontare un insolito viaggio con due altrettanto insolite compagne di avventura.
Anche questo volume è caratterizzato da uno stile fluido, un'ambientazione varia e dinamica e questa volta al centro dell'attenzione c'è la condizione della donna e la lotta per l'emancipazione femminile
Felicity rappresenta chiaramente un modello per la sua battaglia contro le imposizioni dell'epoca, tuttavia ammetto di non condividere appieno alcuni suoi pensieri e preconcetti. Riguardo ad alcuni aspetti/argomenti è ancora un po' immatura, per fortuna però ha due compagne che cercano di farla ragionare e uscire dai propri schemi mentali. Le esperienze che maturano nel corso della narrazione cambiano la vita delle tre donne, trovano infatti spazio mistero, adrenalina, colpi di scena e anche un pizzico(ino-ino) di ironia che non guasta mai.

Review Party "Un'inguaribile pasticciona" di Patrisha Mar

Patrisha Mar torna con una novità romance dal titolo Un'inguaribile pasticciona e con grande piacere mi ha coinvolto nel Review Party dedicato al romanzo!
Scopriamo insieme cosa ne penso...

Titolo: Un'inguaribile pasticciona
Autore: Patrisha Mar
Data Pubblicazione: 7 Ottobre 2020
Casa Editrice: Autopubblicato
Genere: Commedia romantica / Chicklit (M/F)
Prezzo: €2.99 (in promo a €0.99) - Disponibile KU (ebook) / €14.90 (cartaceo)
Pagine: 272
Dove comprarlo: Amazon

Mi chiamo Patty, ho ventisette anni e una taglia 46. Tra essere magrissima e mangiare dolci sceglierò sempre la seconda opzione. Faccio la baby-sitter e adoro leggere, per questo frequento con i miei amici il gruppo di lettura presso la libreria Centostorie a Firenze. Il mio più grande difetto? Collezionare figuracce memorabili. Proprio in uno dei miei momenti no ho incontrato un tipo troppo figo per essere vero. Il suo nome è Paolo. 
Sono Paolo Martini, un architetto di successo, con una fidanzata che pretende da me più di quanto sia in grado di darle. Sono un tipo spericolato che sogna la libertà. Finora ho mantenuto il controllo della mia vita, poi ho incontrato Patty ed è stato un disastro. È entrata nel mio mondo per mandarmi al tappeto. 
Una storia imprevedibile e allegra, una commedia romantica da gustare tutta d'un fiato, che porterà il sole nelle vostre giornate invernali. 
Non sono Bridget Jones! 
Non ho un Mark Darcy nascosto da qualche parte, questa è la triste verità!

Cosa ne penso...

Patrisha Mar torna al suo cavallo di battaglia: la commedia romance
Un'inguaribile pasticciona è una storia sempre un po' alla Cenerentola, ma con una protagonista in cui tutte ci possiamo identificare. 
A differenza de La mia eccezione sei tu e i suoi seguiti, qui l'autrice ha voluto dare un tono leggermente più intenso ai suoi personaggi
Patty è una ragazza sognatrice e romantica, ama la lettura ed è alla ricerca del suo posto nel mondo. Nel momento in cui i suoi occhi si posano su Paolo, la nostra protagonista sa già che lui sarà “il futuro padre dei suoi figli”. Affermazione da vedere sotto una candida luce da romanticona, Patty è infatti determinata a trovare l'amore con la A maiuscola, quello che ti fa battere forte il cuore e con cui costruire un futuro. 
Le insicurezze della ragazza sono un po' quelle di tutte noi, veste una taglia 46 e si sente grassottella, tuttavia alla dieta preferisce sempre e comunque un bel bigné al cioccolato. Anche sulle sue passioni ci troviamo in sintonia: ama i libri e ogni settimana si incontra nella libreria Centostorie di Firenze con un gruppo di lettura. 
In un romanzo puoi trovare persino la soluzione ai tuoi problemi, un po' come nei ching o nei dolcetti della fortuna, basta sapere leggere tra le righe, saper cogliere la sfumatura di una frase, di un concetto di un'emozione. Non è fuggire, ma è cercarsi con una prospettiva nuova, indulgente, acuta.
Patty è una protagonista estremamente reale con le sue incertezze e le figuracce da manuale, ciò che la rende speciale e vera è proprio la sua imperfezione. Spontanea, genuina, simpatica, frizzante e piena di vita, insomma l'amica che tutti vorremmo, Paolo compreso. 
Quel viso non è umano, non può essere umano, non ho mai visto un viso come il suo. La perfezione in terra, fa quasi male a guardarlo. (...) La visione sta arrivando, punta verso di me, no, verso lo stradello in cui mi trovo con la panchina, la bambina, il passeggino, il pianto e la mia bava. Spero di non avere l'espressione di un pesce con la bocca spalancata; sono in totale beatitudine.
Scordatevi Daniel Gant (de La mia eccezione sei tu), qui abbiamo un protagonista maschile con un caos interiore da non sottovalutare, cosa insolita nei chicklit. Paolo infatti sta vivendo un momento estremamente complicato nella sua vita, è intrappolato in una relazione infelice che lo sta soffocando e per cui non vede futuro. La sua fidanzata desidera "cose" che lui al momento non si sente di dare, ma quando tutto sembra prendere una direzione più tranquilla il destino gli gioca un bello scherzetto e pone sulla strada la nostra Patty, l'uragano destinato a sconvolgere (ulteriormente) la sua vita. 

Review Party "Alla ricerca del Principe Dracula" di Kerri Maniscalco

  

Pochi giorni fa vi ho presentato la Playlist (QUI) ispirata al romanzo Alla ricerca del Principe Dracula di Kerri Maniscalco e oggi vi racconto cosa mi ha trasmesso la sua lettura...

Titolo: Alla ricerca del Principe Dracula
Titolo originale: Hunting Prince Dracula
Autore: Kerri Maniscalco
Serie: Sulle tracce di Jack Lo Squartatore (#2)
Data Pubblicazione: 15 Settembre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Thriller - Storico - Fantasy
Prezzo: €10.99 (ebook) - €20.00 (cartaceo)
Pagine: 468
Dove comprarlo: Amazon

Dopo aver scoperto con orrore la vera identità di Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadsworth lascia la sua casa nella Londra vittoriana per iscriversi - unica donna - alla più prestigiosa accademia di Medicina legale d'Europa. Ma è davvero impossibile trovare pace nell'oscuro, inquietante castello rumeno che ospita la scuola, un tempo dimora del malvagio Vlad l'Impalatore, altrimenti noto come Principe Dracula. Strane morti si susseguono, tanto da far mormorare che il nobile assetato di sangue sia tornato dalla tomba. Così Audrey Rose e il suo arguto compagno, Thomas Cresswell, si trovano a dover decifrare gli enigmatici indizi che li porteranno all'oscuro assassino. Vivo o morto che sia.

Cosa ne penso...

Dopo aver affrontato i terribili omicidi di Jack Lo Squartatore, i nostri protagonisti cambiano location e "volano" in Romania. Ritroviamo Audrey Rose e Thomas in viaggio verso il Castello di Bran, sede della più prestigiosa accademia di Medicina Legale d'Europa, nonché ex dimora del malvagio Vlad L'Impalatore, meglio noto come Principe Dracula.
Audrey e Thomas sono usciti piuttosto provati dagli eventi narrati nel primo libro e la ragazza porta con sé ancora gli strascichi.

Un dolore fin troppo familiare mi trafisse il petto, mozzandomi il respiro. Mi succedeva sempre quando ripensavo al caso dello Squartatore e ai ricordi che inevitabilmente faceva riaffiorare. (...) All'apparenza, ero ancora una diciassettenne piena di vita, eppure la mia anima aveva incassato un colpo terribile. Spesso mi chiedevo come potessi apparire tanto integra e serena, visto che dentro di me era in corso un violento terremoto emotivo.

La morte sembra però perseguitare la coppia che nemmeno questa volta potrà stare tranquilla.
Per la seconda volta la Maniscalco dà vita ad una storia coinvolgente, appassionante e caratterizzata da un worldbuilding eccellente. L'ambientazione conserva l'anima delle leggende che si tramandano da secoli e, attraverso le descrizioni spiccatamente evocative, emana sensazioni cupe e misteriose perfettamente in sintonia con il mood del romanzo. 
Lo sviluppo degli eventi è accompagnato da un costante senso di pericolo, i colpi di scena sono dietro l'angolo e anche gli assassini non scherzano sulla brutalità delle loro "azioni". Qualcuno si è fatto proprio prendere la mano nell'inscenare delitti a "tema vampiresco" e le indagini sono intriganti all'ennesima potenza.

martedì 6 ottobre 2020

Review Party "Heartstopper - Volume 2" di Alice Oseman


Esce oggi Heartstopper 2, il tanto atteso secondo volume della graphic novel LGBTQ+ young adult scritta e disegnata da Alice Oseman. Siete pronti per tornare da Charlie e Nick?
N.B. la recensione contiene alcuni spoiler riguardanti il Volume 1!

Titolo: Heartstopper - Volume 2
Titolo originale: Heartstopper: Volume Two
Autore: Alice Oseman
Serie: Heartstopper (#2)
Data pubblicazione: 6 Ottobre 2020
Casa Editrice: Mondadori
Collana: Oscar INK
Traduzione: Francesco Matteuzzi
Genere: M/M (Young Adult) / Graphic Novel
Prezzo: €10.99 (ebook) - €17.00 (cartaceo)
Pagine: 324
Dove comprarlo: Amazon

Nick e Charlie sono grandi amici. Nick sa che Charlie è gay, e Charlie è sicuro che Nick non lo sia. Ma l'amore percorre strade inaspettate, e Nick scoprirà parecchie cose sui suoi amici, sulla sua famiglia e su se stesso.


Cosa ne penso...

Abbiamo lasciato Charlie e Nick in una situazione alquanto delicata: Charlie l'ha baciato e Nick è fuggito
Il romanzo riparte da dove eravamo rimasti ed in particolare dalla notte in bianco trascorsa dai nostri protagonisti in seguito all'avvenimento che li ha sconvolti. Tra rimpianti e pensieri rivelatori si giunge però ad una svolta che cambia per sempre il loro futuro.
Quel finale strappa-capelli ovviamente mi ha portato ad acquistare il seguito in lingua originale perché non potevo non sapere come si sarebbe evoluta la situazione della mia coppia del cuore. Anche questo secondo volume si divora in una manciata di ore, vuoi per la narrazione scorrevolissima, ma soprattutto per il coinvolgimento, ormai totale, nella storia. I disegni sono sempre semplici, ma estremamente evocativi e ci si sente in perfetta sintonia con le sensazioni ed emozioni dei protagonisti.
Questo volume si concentra molto sulle difficoltà incontrate nel cercare di comprendere la propria sessualità e soprattutto nella paura di rivelare al mondo i propri (veri) sentimenti. Il percorso di Nick per uscire alla scoperto è costellato di insicurezze e solo il sostegno di Charlie lo aiuta a fare maggior chiarezza. Allo stesso tempo questa fase di impasse si traduce in momenti di stress per Charlie e purtroppo non mancano atti di bullismo a suo carico. La forza dell'amore riuscirà a guarire tutte le ferite? 

venerdì 2 ottobre 2020

Blogtour "Alla ricerca del Principe Dracula" di Kerri Maniscalco: Playlist

 

Dopo Jack Lo Squartatore Kerri Maniscalco ci porta in Romania con Alla ricerca del Principe Dracula!

Questa sarà una tappa musicale, parliamo infatti della playlist del romanzo!

Titolo: Alla ricerca del Principe Dracula
Titolo originale: Hunting Prince Dracula
Autore: Kerri Maniscalco
Serie: Sulle tracce di Jack Lo Squartatore (#2)
Data Pubblicazione: 15 Settembre 2020
Casa Editrice: Mondandori
Genere: Thriller - Storico - Fantasy
Prezzo: €10.99 (ebook) - €20.00 (cartaceo)
Pagine: 468
Dove comprarlo: Amazon

Dopo aver scoperto con orrore la vera identità di Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadsworth lascia la sua casa nella Londra vittoriana per iscriversi - unica donna - alla più prestigiosa accademia di Medicina legale d'Europa. Ma è davvero impossibile trovare pace nell'oscuro, inquietante castello rumeno che ospita la scuola, un tempo dimora del malvagio Vlad l'Impalatore, altrimenti noto come Principe Dracula. Strane morti si susseguono, tanto da far mormorare che il nobile assetato di sangue sia tornato dalla tomba. Così Audrey Rose e il suo arguto compagno, Thomas Cresswell, si trovano a dover decifrare gli enigmatici indizi che li porteranno all'oscuro assassino. Vivo o morto che sia.

Playlist

Alla ricerca del Principe Dracula ci porta nel cuore della Romania, in particolare all'interno del castello che era la dimora del famoso Vlad L'Impalatore, meglio conosciuto come Principe Dracula.
Potete sbirciare l'intera Playlist dell'autrice su Spotify QUI, ma ci tengo ad aggiungere qualche personale preferenza a mio parere perfetta. 
Difficilmente leggo con un sottofondo musicale, tuttavia ho voluto fare un esperimento proprio in previsione di questa tappa e mi sono data alla pazza gioia su YouTube scegliendo canzoni che potessero farmi immedesimare ancora di più con le parole scritte.
Impossibile ignorare l'aria inquietante e cupa che si respira nell'antico castello, ma allo stesso tempo ci vuole anche la giusta carica per affrontare gli ostacoli che Audrey Rose trova lungo il suo percorso e personalmente una canzone che mi dà questo tipo di energia è solo una: Supermassive Black Hole dei Muse.