lunedì 30 novembre 2015

Recensione "Il momento della verità" di RJ Scott

Buongiorno ragazzi! 
Ho miliardi di libri da leggere tra arretrati e prossima uscite, ma non potevo non leggere Il momento della verità di R.J. Scott, terzo volume della serie Santuario. Pochi giorni fa ho finito il secondo e non ho resistito, dovevo assolutamente sapere cosa sarebbe successo. 

Titolo: Il momento della verità
Titolo originale: Face Value
Autore: R.J. Scott
Serie: Santuario (#3)
Data pubblicazione: 6 Ottobre 2015
Casa Editrice: Love Lane Books
Traduzione: Claudia Milani - M.A. Diotta
Genere: M/M
Prezzo: €3,29
Formato: ebook 
Pagine: 130
Dove comprarlo: Amazon

Beckett Jamieson scopre di essere stato adottato quando, al compimento del suo ventunesimo anno, un avvocato gli consegna una lettera della madre. Il suo vero nome è Robert Bullen. Peccato, però, che la famiglia a cui dovrebbe appartenere sia coinvolta in attività criminali della peggior specie. Robert decide di contribuire a distruggerli ma finisce in ospedale, pestato a sangue e temporaneamente cieco. Un agente del Santuario lo accompagna in una casa protetta dove potrà riprendersi. 
Il dottor Kayden Summers, agente operativo del Santuario, non è per niente contento di ritrovarsi bloccato in mezzo al nulla insieme a un uomo privo di conoscenza. Quando però Beckett si sveglia, la situazione sembra peggiorare ancora, perché il giovane non si fida di lui ed è più determinato che mai a scoprire cosa nascondesse la madre, senza contare l’attrazione che nasce fra loro. 
Riusciranno a superare le loro divergenze e a eliminare la minaccia rappresentata dai fratelli Bullen?

Cosa ne penso...

Ne L'unico giorno facile (#2) abbiamo intravisto Robert Bullen e Kayden Summers, protagonisti di questo terzo capitolo. Visto il finale, non potevo non fiondarmi sul seguito.
Nonostante questa serie abbia sempre protagonisti diversi, il caso di fondo è lo stesso e non è semplice riassumere il tutto in poche parole, quindi darò un pò per scontato che abbiate già letto i due libri precedenti.
All'inizio di questo libro c'è una piccola "ripetizione" dei fatti (finali) del libro precedente attraverso gli occhi di Robert, fondamentale per capire meglio la storia, poichè ci fornisce quei dettagli che dal punto di vista di Dale e Joseph era impossibile conoscere
Partiamo quindi dal principio...
Beckett Jamieson è un normalissimo ragazzo che al compimento del suo ventunesimo anno d'età scopre di essere stato adottato, da questo momento in poi il suo mondo viene scombussolato e la sua vita non sarà più la stessa.
«Quindi il mio vero nome è Robert?» «Robert Edward Bullen.» Beckett aveva soppesato il nome e le sue dirette implicazioni. Non si sentiva per nulla un Robert. Lui era Beckett. Beck. E non aveva nessuna intenzione di cambiare il suo nome, nè in quel momento nè mai. Beckett
Proprio quella famiglia Bullen su cui sta indagando il Santuario e che si pensa essere collegata all'omicidio di Elisabeth, sorella di Dale, e di cui è stato testimone Morgan. 
Beckett non ha alcuna intenzione di tornare alla sua vecchia e sconosciuta vita, quando però scopre che la madre biologica gli ha lasciato una missione, cambia idea e torna alla Villa di famiglia per scoprire cosa nascondono i fratelli Bullen. 
Tutto questo ci ricollega al precedente libro, all'incontro del ragazzo con Dale e al loro accordo per smascherare questa tremenda famiglia.
Suo padre Gregory e suo zio Alastair erano due uomini d'affari con le mani in pasta in una miriade di settori. L'altro zio, Thomas, era un rispettabile sanatore, un politico candido e immacolato che basava il suo programma su forti valori etici. (...) ma persino uno stupido che fosse incappato per caso in Greg e Alastair avrebbe intuito che razza di uomini fossero. Mafia. Nel vero senso della parola. Estorsione, droga, prostituzione; tutto avvolto da un manto di rispettabilità. (...) Aveva già visto cosa accadeva a chi incrociava i Bullen sulla propria strada: la morte di Elisabeth gli aveva dimostrato con quantà facilità si moriva per mano delle persone assoldate dalla famiglia. Non lo aveva sfiorato neppure un attimo il pensiero che essere il figliol prodigo avrebbe potuto salvarlo, se avessero scoperto il vero motivo per cui si trovava lì. Beckett
Beck deve solo trovare le prove lasciate da sua madre e poi fuggire da quella casa, ma quando meno se l'aspetta viene scoperto e la sua "famiglia" lo sistema per le feste. Per fortuna ci pensa il Santuario a portarlo in salvo.  
Da questo momento inizia la storia che vede protagonisti Beck e Kayden, dottore/agente del Santuario incaricato di guarire/proteggere il ragazzo.
Vengono trasferiti nel Santuario 18, dove Beck deve riprendersi fisicamente e cercare di ricordare più dettagli possibili di ciò che ha scoperto durante la sua permanenza nella Villa Bullen. Tutto questo animato dalla forte attrazione che nasce tra i due...
«Sei uno stronzo,» mormorò. Cristo, ma quanto sono verdi quegli occhi? «Però ho il sospetto di piacerti lo stesso,» sussurrò Kayden mentre gli faceva scorrere la mano libera lungo il braccio, fino ad appoggiargliela sul fianco. (...) «Quando non sei un bastardo maniaco del controllo,» ammise. Poi, con un sospiro, annullò la distanza fra loro e lo assaggiò. All'inizio fu solo uno sfiorarsi di labbra, ma quando Kayden inclinò la testa e approfondì il bacio, Beckett si scoprì a desiderare di più. Beckett
Vi ho già detto troppo! Per scoprire cosa succederà ai nostri protagonisti e se riusciranno ad incastrare la terribile famiglia di Robert, dovrete leggere il libro ;)
Anche questo capitolo mi è piaciuto moltissimo e ho trovato un maggior equilibrio tra la parte romantica e quella investigativa/azione
La narrazione è sempre affidata al POV alternato dei due protagonisti, la scrittura è scorrevole e arrivi all'ultima pagina senza nemmeno accorgerti. 
Le descrizioni sono sempre impeccabili e i personaggi ben caratterizzati, certo se questi libri avessero qualche paginetta in più sarebbe ancor meglio, ma non mi lamento.
I colpi di scena non mancano e l'autrice ci fa rimanere con il fiato sospeso fino alle fine. Ammetto di aver provato attimi di paura sul finale, ma sono stata poi ripagata.
Altra promozione per questa autrice che apprezzo davvero molto!
Ora sono curiosissima di leggere la storia di Adam e da quel poco che ho visto saranno davvero fuochi d'artificio!


Bello e avvincente

Caldo



Serie "Santuario"

                                  1. Proteggere Morgan
                                  2. L'unico giorno facile
                                  3. Il momento della verità
                                  4. L'apparenza inganna
                                  5. Il cerchio si chiude
                                  6. Il diario dei segreti
                                  7. Worlds collide (inedito in Italia)
                                  8. Accidental Hero (inedito in Italia)
                                  9. Ghost (inedito)

2 commenti:

  1. I primi due li ho adorati! !!!! Non vedo l'ora di leggere anche questo !!!! Grazie gaietta!

    RispondiElimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!