martedì 15 settembre 2015

Teaser Tuesdays #2


Teaser Tuesdays è la rubrica del Martedì ideata dal blog Should be reading. 
Opportunità che ci permette di condividere piccoli estratti del libro che stiamo leggendo con gli altri lettori. 

Tutti possono partecipare, basta seguire le seguenti regole:
- Prendi il libro che stai leggendo e aprilo in una pagina a caso
- Condividi un piccolo estratto di quella pagina
- Fai attenzione a non includere SPOILER! (accertati che ciò che condividerai non riveli nulla di importante per non rovinare la lettura agli altri)
- Scrivi Titolo e Autore in modo che gli altri partecipanti possano aggiungere il libro in questione alla loro wishlist se interessati!



!Questa rubrica è aperta a qualsiasi genere, non solo a libri M/M quindi....sbizzarritevi!


Il mio Teaser...

Oggi condivido con voi un breve teaser preso dalle primissime pagine di "Falene" di Francesco Mastinu, di cui avrete presto la recensione.



Entrai, l'antibagno era inondato di luce. Proveniva da dei finestroni che occupavano l'intera parete, facendo riverberare le piastrelle avorio. Osservai appena i lavabi a cui mi avvicinai. Mi rendevo solo conto che essere così furtivo nascondeva la speranza di essere notato da lui. Uscì da una toilette poco dopo e mi fissò per qualche secondo appena. Feci un cenno col capo, imbarazzato, si avvicinò e mi sorrise. Denti bianchissimi, occhi verdi e cupi, capigliatura scura e corta. Era poco più alto di me, con un viso più vissuto. Spalle robuste, così ampie da farmi chiedere cosa potesse significare farsi stringere da lui. Dimenticai la risposta subito dopo, occultandola in quella parte oscura della mente dove nascondevo pensieri la cui portata era impossibile da accettare. Sussultai, fu come se qualcosa mi avesse afferrato le viscere, tirando a più riprese verso il basso. Una sensazione che aveva il sapore del desiderio. Mi strinse la mano come se fosse la cosa più naturale del mondo. Era calda.
"Piacere, Enrico." Si presentò, mentre io continuavo a sorridere come un idiota, chiedendomi cosa dire. Non riuscivo nemmeno a domandarmi per quale motivo lo avessi seguito, figurarsi il resto. Ero alla disperata ricerca di un misero espediente che mi facesse comparire meno scemo di quello che sentivo sembrare. 
"Manlio" risposi. "Anche tu psicologia? A che anno?"
Rise. Un suono caldo e profondo, capace di avvolgermi, portandomi sempre più in giù senza che potessi oppormi.
"Sono l'assistente del Professor Piras."
"Ah!" Commentai, imbarazzato. Arrossii di colpo, mentre sprofondavo in un baratro. Lui non sembrò turbato, continuava a ridacchiare, senza lasciarmi la mano.
"Tu che anno sei?"
"Al secondo" risposi, grato di aver ricevuto un aiuto per uscire dall'impaccio.
"Tra poco, allora, sarai alla mia lezione."
Allentò la presa, ammiccando.
"Certo, non mancherò."
Si diresse verso la porta, porgendomi le spalle. Poi si voltò, e di nuovo sorridendo, riprese "A mezzo isolato da qua c'è un bar dove fanno un ottimo caffè. Se ti va, dopo la lezione, possiamo andarci assieme. Che ne dici?"
"Ok" bofonchiai sempre più in subbuglio.
"A più tardi, allora."


-----------------------------------------------

ORA SONO CURIOSA DI LEGGERE I VOSTRI TEASER!

------------------------------------------------

4 commenti:

  1. "Grazie ancora" "io prendo io restituisco" dissi scherzosamente, sporgendomi a baciargli la fronte. "Ora esci dalla mia vita".

    La prova del fato- Mary calmes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo finire la serie mannaggia!!!!

      Elimina
  2. "«Matt!» I tre ragazzini non avevano avuto una pessima giornata, completa di arresto, e non stavano rivivendo, nel bene o nel male, i ricordi di quello che era successo in quella casa: erano solo felici di vedere un vecchio amico. Matt fu abbracciato, sommerso di domande e si prese pure un bacio da Elizabeth e, Dio, ma da quando erano diventati tanto grandi? Era davvero solo un mese che non li vedeva?"

    Fedeltà e fiducia - Tere Michaels

    RispondiElimina

I vostri commenti aiutano il blog a crescere e io adoro leggere i vostri pensieri!